Matera è una provincia della Basilicata, nel Sud Italia. Essa è una delle città più antiche al Mondo ed è considerata Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Assolutamente è uno di quei posti più antichi da visitare in Italia. Matera è una città tra le più antiche del mondo il cui territorio custodisce testimonianze di insediamenti umani a partire dal paleolitico e senza interruzioni fino ai nostri giorni. Rappresenta una pagina straordinaria scritta dall’uomo attraverso i millenni di questa lunghissima storia.

La Basilicata

Dai Sassi di Matera al Cristo Redentore di Maratea, da Potenza alle Dolomiti Lucane, in Basilicata molte sono le località da visitare. Spiagge bianche e mare turchese, borghi scavati nelle rocce, parchi e castelli arroccati in cima a montagne avvolte dal silenzio, la Basilicata sembra un paese incantato. Questa regione offre a chi la visita un ventaglio di possibilità tra escursioni, arte e storia incredibilmente vasto.

Arte, cucina e folklore locali sono ricchi di influenze diverse, dovute alle numerose dominazioni che questa regione ha subito, dai Greci, ai Normanni fino agli Aragonesi. Ma quello che colpisce di più della Basilicata è la bellezza della sua natura lussureggiante, rigogliosa e in certe zone davvero incontaminata.

I sassi di Matera

Matera è il centro più esteso della Basilicata, noto in particolare per i suoi due storici rioni Sassi (Caveoso e Barisano), caratterizzati da costruzioni rupestri ricavate nelle cave naturali del posto, abitati fin dal Paleolitico e dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1993.

L’origine di Matera si perde dunque nella preistoria e la città offre un paesaggio unico al mondo contraddistinto dall’altopiano della Murgia materana e dalla Gravina, un profondo solco calcareo scolpito dall’omonimo torrente attorno all’originario nucleo urbano.

Capitale della Cultura

Matera, Capitale Europea della Cultura per il 2019, rientra nella lista dei viaggi in Italia che prima o poi tutti dovremmo fare. La città deve la sua fama ai suoi Sassi, la vecchia zona ricavata nella roccia che ancora oggi è visitabile a piedi per godere appieno della sua atmosfera; è imperdibile soprattutto al tramonto e alla sera, quando le luci si abbassano e la zona diventa misteriosa e unica.

Capitale della Cultura
Capitale della Cultura

Il 19 gennaio 2019 si è svolta la cerimonia di inaugurazione che ha dato il via ad un programma fitto di eventi che ha riguardato tutto l’anno, mossi dallo slogan “Open Future”. Da mattina a sera, la musica delle bande marcianti e giochi di luci e colori hanno animato Matera rendendola ancora più fiabesca, proprio come in una festa di paese.

 Cosa mangiare a Matera

Durante il vostro soggiorno, approfittatene per deliziarvi con la cucina del posto, semplice e genuina, legata alla tradizione pastorale e contadina. Imperdibile il pane di Matera Igp, ottenuto mediante un antico sistema di lavorazione della semola di grano duro, ma ottimo anche l’olio e i vini di Matera Doc.

In queste zone, sulla tavola fanno da padrone la pasta, come le orecchiette alla Materana e le tagliatelle con mollica di pane, i piatti a base di legumi e cereali, come la tradizionale zuppa crapiata, i secondi di carne, soprattutto maiale, agnello e pecora, i formaggi e le verdure.

Articoli consigliati