I viaggi in Puglia sono viaggi nel mare e verso spiagge meravigliose. Ma un tour in Puglia non vuol dire solo questo, anzi le distese di ulivi millenari affascinano e donano un olio insuperabile nel gusto, la Valle dei Trulli incanta con le sue misteriose costruzioni bianche, mentre i resti delle civiltà antiche seducono ancora.

La Puglia si anima di tradizioni, vive di sapori e colori che incantano. La Puglia ha tradizioni radicate, per questo sagre e feste popolari con musiche, cibi gustosissimi e rievocazioni storiche si susseguono, di paese in paese, durante l’anno e particolarmente d’estate. Innumerevoli sono le cose da vedere in Puglia, in questo articolo ve ne proponiamo qualcuna.

Ostuni, la città bianca

Iniziamo il nostro tour da Ostuni, è la città fortificata adagiata sull’ultimo colle della murgia meridionale che domina la piana degli uliveti secolari con lo sguardo a perdersi sul mare cristallino della costa adriatica. L’antica cittadina di Ostuni, è anche conosciuta come la “Città Bianca”, grazie alle caratteristiche abitazioni imbiancate a calce viva in un paesaggio di uliveti secolari digradanti verso il mare. È d’obbligo fare una passeggiata tra i vicoli imbiancati a calce, le piazzette e le terrazze panoramiche del borgo antico con visita della sua raffinata cattedrale gotica.

Bari e la magia dei Trulli

Bari, la capitale del romanico pugliese. È una città dai due volti, l’ottocentesco quartiere murattiano tra eleganti teatri e maestosi palazzi in stile liberty e la pittoresca Bari vecchia con le sue tradizioni popolari, tra mercati del pesce sul mare e i vicoli delle orecchiette. Durante la passeggiata per la città ammirate anche l’austera bellezza delle cattedrali romaniche e l’anima religiosa della città. Bari è una città vivacissima ricca di antiche chiese come la millenaria Basilica di San Nicola. Sacro e popolare si uniscono, passeggiando per le vie si scoprono le donne mentre preparano fuori dalle case le orecchiette come una volta.

Bari e la magia dei Trulli
Bari e la magia dei Trulli

Trovandosi in questa zona, bisogna necessariamente passare per Alberobello, caratteristico paesino delle Murge, famoso per essere quasi interamente costituito da trulli, piccoli edifici di origine antica in pietra calcarea a base circolare o quadrangolare con copertura conica. I trulli di Alberobello sono il simbolo della Puglia e sono annoverati nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco e regalano un’atmosfera fiabesca e senza tempo, fiore all’occhiello della valle d’Itria. Le sue casette a forma di cono fanno di questa cittadina il luogo più magico del tacco d’Italia.

Polignano

Polignano a Mare regala scorci mozzafiato, basta sostare sulle terrazze panoramiche appoggiati alle balaustre di fronte allo spettacolo di un mare e di un cielo azzurri che baciano le case bianche. Polignano a Mare non è famosa solamente per essere il paese natale di Domenico Modugno, ma anche per gli incantevoli panorami e scorci. Questa parte della costa è caratterizzata dalla presenza di tantissime grotte e di alte scogliere a strapiombo sul mare create grazie alla costanza delle onde e del vento sulla terra.

Polignano
Polignano

Vedendo l’intero borgo costruito a strapiombo sul mare si riamane a bocca aperta. Proprio qui Red Bull organizza infatti una competizione di tuffi direttamente dalle scogliere (Red Bull Cliff Diving). Ma oltre il panorama mozzafiato è imperdibile anche camminare tra i vicoli del centro storico, fino ad arrivare alla Scala di Guido il Flâneur, ormai diventata famosissima.

Articoli consigliati